Le novità per le energie rinnovabili nel 2019

Con l’arrivo del nuovo anno arrivano anche le novità sulla Legge di Bilancio 2019, soprattutto per quel che riguarda l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile nelle sue diverse applicazioni. Lo scorso hanno ha già visto succedersi diversi provvedimenti statali a sostegno dell’incremento di utilizzo delle energie rinnovabili, percorso che si è ormai reso necessario e che ha già visto l’Italia protagonista di alcuni importanti traguardi.

La legge di bilancio

Accanto alle nuove, ma già celebri, misure di sostegno quali il Reddito di cittadinanza, la Pensione di cittadinanza e la Flat tax per partite Iva e piccole imprese, il testo della legge di bilancio 2019 introduce incentivi fiscali per le imprese che riducono l’inquinamento, usando tecniche di produzione con minori emissioni (IRES verde) e sostiene gli investimenti dedicati a infrastrutture, energia e innovazione tecnologica. Il provvedimento prevede nei prossimi tre anni lo stanziamento di 15 miliardi di euro aggiuntivi per rilanciare gli investimenti pubblici in aree come l’adeguamento antisismico, l’intelligenza artificiale e l’efficientamento energetico, e soprattutto allunga la vita agli ecobonus dedicati a ristrutturazioni, riqualificazione energetica, verde e mobili. Allo stato attuale il testo ritocca la data di scadenza delle detrazioni, che passa dal 31 dicembre 2018 al 31 dicembre 2019, ma non il contenuto. Per gli Ecobonus 2019 viene confermata la detrazione al 50% per tutti gli interventi di ristrutturazione edilizia, da suddividere in dieci quote annuali, e quella del 50-65% per i lavori di efficientamento energetico. L’aliquota più bassa riguarda la sostituzione di infissi e l’installazione di schermature solari, di impianti di climatizzazione invernale a biomassa e di caldaie a condensazione. Il 65% è riservato invece alle caldaie a condensazione ad alta efficienza, riqualificazione dei condomini o interventi di coibentazione. Nessuna variazione neppure per l’aliquota delle altre due detrazioni prorogate: il bonus mobili al 50% e il nuovo bonus verde del 36% per interventi di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato.

Approfittane subito

Compila il nostro form di Richiesta Preventivo on-line per avere un preventivo personalizzato dettagliato e studiato appositamente da noi per rispondere al meglio alle tue esigenze.