La svolta per le energie rinnovabili

Arrivano importanti novità per quanto riguarda il settore delle energie rinnovabili e la sua sempre crescente diffusione in Italia, e a breve anche nella nostra isola. I recenti provvedimenti dello Stato sono a favore dell’incremento degli impianti che sfruttano fonti rinnovabili per produrre energia elettrica, consentendo alla comunità di risparmiare e di farlo nel pieno rispetto dell’ambiente, con la consapevolezza che delle azioni importanti sono fondamentali e sono fortemente richieste per garantire a tutti un futuro migliore e una riduzione dell’inquinamento, tematica divenuta ormai di grande attualità.

Il decreto sugli incentivi per le fonti rinnovabili

Il ministero dell’Ambiente ha pubblicato il decreto sugli incentivi per le fonti rinnovabili che prevede venga data priorità a chi investirà su siti degradati con interventi di bonifica legati alla produzione di energia elettrica pulita e a costo zero. Ciò consentirà alla Sicilia di ospitare dei parchi eolici e fotovoltaici all’interno delle miniere e delle cave dismesse, luoghi da riportare a nuova vita. Fra gli interventi messi in prima linea ci sono la sostituzione di coperture in amianto, la copertura di discariche esauste, la conversione di siti industriali e l’utilizzo delle superfici occupate da cave e miniere dismesse. In attesa che il decreto entri in vigore il dipartimento regionale Energia ha comunicato l’elenco delle 272 cave abbandonate nell’Isola e ha avvisato i proprietari privati di questi siti di presentare istanza per la concessione dell’autorizzazione a tali investimenti. Circa 100 sono invece le miniere esaurite o abbandonate, di cui sarà reso disponibile a breve l’elenco. Verrà fatta una selezione e una valutazione dei progetti di bonifica e riconversione degli immobili, dei terreni e delle pertinenze che si trovano sulle superfici di ex siti minerari, al fine di consentire l’installazione di impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili. È prevista anche una procedura per la copertura energetica delle discariche esauste, la maggior parte di proprietà pubblica.

Vuoi saperne di più?

Che sia per richiedere informazioni, o per un preventivo personalizzato, compila il nostro form di Richiesta Preventivo e verrai contattato immediatamente dal nostro team.